sabato 4 ottobre 2008

Giovani Democratici: quante ombre!

In questi giorni sono state raccolte (e consegnate) le firme per le candidature alle primarie dei Giovani Democratici.
Tutto il percorso è stato abbastanza oscuro, fra moduli fantasma, manifesto d'intenti ufficializzato negli ultimi giorni e casini vari e sopratutto scarsa comunicazione (ma non si fanno le primarie per avere il massino seguito possibile?). Primarie che sin dall'inizio sono sembrate di facciata, visto che da più parti già si indica il vincitore.
Ma veniamo a me. Di queste primarie non ne penso un gran bene. Credo che di una giovanile così gerarchizzata non ci sia molto bisogno. Chi proviene da Sg (come me) o dai GdM lo sa bene. Le giovanili funzionano bene, ma solo nei livelli più bassi, quelli delle sezioni e dei circoli, oltre sono soltanto dei piccoli potentati dove piccoli burocrati cercano di "arrivare". Ho fatto parte di due sezioni della Sg in due provincie diverse (Castellaneta (TA) e sez. Universitaria Milano specificatamente quella del Politecnico), e in entrambe le occasioni ho notato l'assenza del lavoro di coordinamento che dovrebbe avere una federazione provinciale (in realtà ho visto l'assenza delle stesse) fra le varie sezioni, ma allo stesso tempo non ho mai capito cosa facessero a Roma (caso strano il più probabile segretario nazionale sarà proprio il vecchio segretario della Sg).
In molti affermano che la giovanile è necessaria per evitare che i giovani abbiano un trauma con la politica degli adulti e che una giovanile (più o meno separata dal partito) serve per avere una maggiore forza contrattuale con il Partito.
Se l'obiettivo è quello di rendere meno traumatico l'incontro dei giovani con la politica, non è meglio una struttura "orizzontale" più snella con presenza di giovanili solo su base di circolo? Se invece l'obiettivo è quello di essere più "autorevoli" rispetto ai grandi non è più credibile confrontarsi direttamente con gli adulti nel Partito senza alcuna riserva indiana? Non è che invece i nostri ggiovani vogliono essere pari-pari ai "vecchi" con una loro struttura parallela e con posti di potere (molti dei quali con stipendi)?
Le miei idee maturate dall'esperienza che nasce dalla mia prima tessera Sg ('99) dice questo. Gli "adulti" ci hanno sempre ascoltato senza alcun apparato e a chi si avvicinava alla politica non importava nulla di avere un segretario nazionale, ma voleva discutere anche direttamente con i più "grandi".
Difficilmente andrò a votare per queste primarie, sia perché non condivido l'utilità della giovanile, sia perchè mi sembrano già decise dall'apparato (e non voglio fare da comparsa), ma se proprio dovrei farlo darei sicuramente una mano a quegli outsider che in questi giorni stanno lottando contro i mulini a vento.

Qualche link d'interesse per saperne di più:

Dario Marini candidato alla segreteria nazionale di area "ulivista"
Giulia Innocenzi candidata alla segreteria nazionale di area "radicale"
Salvatore Bruno candidato alla segreteria nazionale
PdPoli i ragazzi del Politecnico di Milano candidati alle varie assemble


edit: aggiunto Salvatore Bruno grazie all'informazione di Innoxius

17 commenti:

Casa della Sinistra ha detto...

La mia proposta di modifica è stata rigettata dalla redazione.Vi spiego perchè e riprendo le firme.

http://sinistradelfia.blogspot.com/2008/10/la-mia-proposta-di-modifica-stata.html

Rigitans' ha detto...

questo tuo post ti fa onore. e dovrebbe far pensare tanti democratici a pensare con la loro testa e non con quella"di partito". saluti

Pietro_d ha detto...

@rigitans: voglio difendere qualche mio collega. in molti, moltissimi ci credono per davvero sono grandi sognatori e ce la mettono tutta per cambiare (vedi i ragazzi dell'ultimo link). Non pensano con la testa del partito, ma cercano di cambiare con il loro duro lavoro.

Anonimo ha detto...

Adesso anche il PD fa dell'antiberlusconismo, ne terrai le distanze come facevi con Di Pietro? Rinneghi tutto e dici che bisogna parlare soltanto di salari e pensioni?

Pietro_d ha detto...

?!?

innoxius ha detto...

Solo per dire che c'è anche Salvatore Bruno, per cui io ho firmato, tra i candidati.

http://www.salva.ilcannocchiale.it/

Pietro_d ha detto...

grazie... mi era sfuggito e devo dire che è molto più vicino alla mia idea di GD.

Lo inserisco nella lista (come avrai visto, manca il vincitore... che non ha bisogno di pubblicità!

Salvatore ha detto...

Ciao sono Salvatore Bruno,
Pietro ho ricevuto il commento che mi hai lasciato sul mio blog...
Non voglio dirti che la giovanile è la soluzione di molti problemi di noi ragazzi e ragazze in politica... però voglio chiaramente dirti che dipende dal titpo di giovanile che si ha in mente...
la giovanile che proporrò deve essere snella a livello nazionale, con meno burocrati e tacchini d'allevamento e con giovani che pensano da giovani... non è un modo di dire ma molti ragazzi provenienti dalla sg. o dalla giovanile della margherita si sono dimenticati della loro età e si sono chiusi in una sezione di partito a scrivere "temini" bellini ma fuori dalla realtà...
Vengo da un'esperienza di giovanile territoriale in cui non esistevano gruppi dirigenti e la sintesi era il fruto di discussioni forti ma concrete, da noi partecipavano ragazzi anche non iscritti alla Sg. ma che avevano buone idee e volevano poi dare una mano...
E' questo lo spirito che vorrei portare nella giovanile... "vieni ti ascolto, ti faccio partecipare, ti rendo protagonista e poi se vuoi prendi la tessera e fai un pezzo di strada con noi" così dobbiamo affrontare i ragazzi e le ragazze...
valorizzare le loro intelligenze...

Ripeto, Pietro, non voglio convincerti, ma dipende dall'idea di giovanile che si ha in mente...

Vi asptto sul mio blog...
Grazie per l'ospitalità e la generosa segnalazione, per me nulla è dovuto, quindi il tuo gesto mi rende ancora più felice ed entusiasta...

socialista eretico ha detto...

ma si è così sicuri che Raciti vince?

che biografia ha questo Bruno?(studente/lavoratore/disoccupato, margheritino/diessino/ulivista/radicale.....)

Pietro_d ha detto...

grazie Salvatore per il tuo intervento.
Intanto come ho scritto sopra in commento questa tua idea di meno struttura mi piace, anche se come al solito mi aspetterei qualcosa di più e non solo intenti. Spesso mancano i come che per me sono fondamentali.

Naturalmente credo che nei prossimi giorni dirai anche qualcosa in più.

@ socialista: puoi benissimo chiedere al diretto interessato, che è appena intervenuto ed ha un suo blog ;). Io spero ce ci sia un altro cambiamento... sarbbe bello che a vincere non fosse il favorito!

Pd_Poli ha detto...

Pietro, una parte di me condivide le tue perplessità. Ma la stessa parte sta anche osservando come, inaspettatamente, queste primarie stanno creando un dibattito sulla giovanile e certi suoi meccanismi che può fare solo del bene. Stanno accendendo dei riflettori su questa organizzazione che ora difficilmente si spegneranno del tutto e che tenderanno a far comportare i suoi dirigenti in modo trasparente e a rendere conto delle loro scelte politiche e organizzative.

Io credo che, constatando questo, dovresti darti da fare, anche solo con una matita, per mandare in questa giovanile chi credi possa rinnovare e rinfrescare il più possibile.

Antonino leone ha detto...

Credo che occorra sostenere la candidatura di Dario Marini in quanto rappresenta il nuovo e non proviene da vecchie logiche e da apparati che predeterminano il futuro occupando gli spazi di democrazia.

Pietro_d ha detto...

@pd_poli: lo so... ma come avrai capito che ho aperto il dibattito (invitando i candidati "out-sider" a esprimersi) sul mio blog proprio per capirne di più...

una discussione franca e diretta può solo far bene ed attenuare i miei dubbi...

@antonio: va bene non provenire dalle vecchie logiche ma non basta, aspetto il suo programma dettagliato!

Antonino Leone ha detto...

Rimango delle mie idee non bisogna scegliere un predestinato alla carica di segretario del giovanile PD. Salvatore Bruno per quanto possa essere un ragazzo bravo e capace proviene dall'apparato e dalle vecchie logiche. Invece occorre costruire il futuro con perosne che non appartengono alle vecchie logighe

Pino Amoruso ha detto...

Ciao passo per un saluto e per invitarti a leggere l'ultimo mio post ed a diffondere l'iniziativa. Ora più che mai bisogna fare "rete"...

A presto ;)

Rigitans' ha detto...

ma sei sicuro di non volermi votare?...ma hai visto che bella lingua che tengo?? :P tranquillo, vta chi ritieni piu' opportuno, s epoi sarà il sottoscritto tanto meglio, e sepriamo di farcela! ciao

Dario ha detto...

Grazie della fiducia! Dario