martedì 28 ottobre 2008

Il J’accuse di PdPoli sull’Università: Protesta e Proposta

Prendo nuovamente un artico da PdPoli sull'Università

Noi Contestiamo gli attuali provvedimenti del governo in materia d’istruzione

…Contestiamo che con i soldi sottratti all’Università si paghino i debiti di Alitalia

…Contestiamo anche che quei debiti siano pagati dagli italiani quando ci poteva pensare Air France

…Contestiamo chi non paga le tasse

…Contestiamo chi non recupera i soldi dall’evasione fiscale

…Contestiamo che l’università sia trattata come un normale carrozzone tra i tanti carrozzoni che ci sono in l’Italia,

contestiamo

… i criteri con cui il governo ha deciso di intervenire sulle Università

… che si utilizzi la mannaia per “risolvere” i problemi dell’Università

… che in Italia non s’investa su istruzione e futuro come avviene in Europa

… che lo stato se ne lavi le mani dell’Università pubblica dando a loro la possibilità di trasformarsi in fondazioni

… che gli studenti dovranno pagare di più per poter frequentare l’università

…Contestiamo le università che spendono male il denaro pubblico

… che non si intervenga su di loro ma che si faccia “di tutta l’erba un fascio”

… che tutte le Università siano viste come quelle di Siena

… chi ha attivato centinaia di corsi di laurea e sedi inutili

… chi 5 anni fa ha permesso che ciò succedesse

… chi adesso se la prende con le Università anziché fare autocritica e invertire la rotta

… che i Rettori di quelle università non si dimettano

… che gli studenti dovranno pagare di più senza ricevere nessun servizio

…Contestiamo che le borse di studio non aumenteranno, né economicamente, né numericamente

… che in Italia le borse di studio diminuiscono quando in Europa aumentano

… che continuando così potrà studiare solo chi se lo può permettere

… che non potranno studiare i meritevoli e privi di mezzi

…Contestiamo chi accetta lo status quo dell’università

… chi non vuole cambiare lo status quo

… chi non vuole Meritocrazia perchè non riconosce che siamo il paese più diseguale dell’occidente

…Contestiamo chi non accetta la Valutazione come principio di meritocrazia

… chi ha tolto i soldi all’ANVUR

chi non investe sulle risorse umane

… che ogni 5 docenti che andranno in pensione ne verrà assunto solo 1

… che gli altri 4 saranno costretti ad emigrare oppure avranno un futuro da precario

… che chi subentra lo farà solo per la sua età, non per le sue capacità

… che gli studenti si troveranno docenti sempre più vecchi a fare lezione

… che i giovani ricercatori italiani non hanno futuro in Italia

… che questa storia dura ormai da troppo tempo

… che i successi dei bravi ricercatori italiani portino benefici all’estero

… che le aziende non si innoveranno

… chi non crede che ricerca = innovazione = crescita

… anche le aziende che non protestano, nemmeno attraverso una dichiarazione

…Contestiamo chi di protesta non ne vuole proprio sentire parlare

… chi dice che la protesta è solo l’ennesima manifestazione corporativa e faziosa

…Contestiamo chi vede la protesta solo come un momento goliardico

… chi vuole solo fare casino

… chi crede che sia tempo di un nuovo ‘68

… chi fra 2 settimane si sarà scordato di tutto e arrivederci

… chi non vuole ascoltarci

… chi fa finta di ascoltarci

…Contestiamo chi non vuole ascoltare nessuno punto e basta, perché non crede nella forza del dialogo

… chi non si informa perché tanto – dice – non è un problema suo

…Contestiamo il disinteresse verso la cosa pubblica

Noi Proponiamo che l’università sia vista come creatrice di futuro, non come ostacolo alle politiche economiche di breve termine,

… proponiamo che la conoscenza sia vista come risorsa strategica,

… proponiamo un Italia migliore fra 20 anni

… proponiamo di iniziare da subito investendo sull’economia della conoscenza

… di smetterla con i tagli di tasse populistici solo per i più ricchi

…di cambiare la Legge 133/08

… di ridare i soldi dell’ICI sulle seconde case solo alle migliori università

… proponiamo un efficiente sistema di diritto allo studio che permetta a tutti di scegliere quale università frequentare

… proponiamo di condurre una protesta 2.0, senza vecchi slogan e violenza, ma con tanta partecipazione e consapevolezza

… proponiamo al ministro dell’economia di leggere le storie dei paesi che hanno successo per capire quanto sia importante l’istruzione e la ricerca

… e al ministro dell’istruzione di leggere quanti posti letto e servizi in più hanno gli studenti europei rispetto agli italiani

Per tutti questi motivi PdPoli aderisce alla protesta sull’università e chiede di aderire rispettando le opinioni degli altri, costruendo assieme un Università migliore, finalmente europea


6 commenti:

Rigitans' ha detto...

volevo precisare che io non faccio nessuna guerra di numeri. leggi meglio il post. comunque sia ti ho risposto. spero solo che il dissenso su alcune questioni sia ancora possibile...

Rigitans' ha detto...

allora:

http://blog.libero.it/rigitans/4731013.html

qua dico che di pietro in un paese civile sarebbe nel centrodestra.

http://blog.libero.it/rigitans/4648929.html

qua dico che certe dichiarazioni di di pietro a difesa di fini mi stupiscono

http://blog.libero.it/rigitans/4195813.html

qui avverto che i media danno poco risalto al fatto che di pietro era sotto indagine(poi prosciolto)

http://blog.libero.it/rigitans/4182284.html

qua idem

ora, forse potrei andare avanti, però questo dimostra che quello "del partito preso" non sono io, sei tu che sei un po' prevenuto quando qualcuno cirtica il tuo partito.

e comunque ripeto che non ho fatto guerra di numeri, ho solo ampliato il discorso. per esemoio sul discorso sondaggi mi sarebbe piaciuta la tua opinione, a me ha infastidito.

scusa l off topic, questo per chiarezza.

p.s.: non ho nulla contro il pd, ho qualcosa contro QUESTO PD, questa gestione, ok?

BC. Bruno Carioli ha detto...

Bel post.

Pietro_d ha detto...

grazie ;) riporterò a chi l'ha scritto!

PdPoli ha detto...

Grazie Pietro, il tuo supporto 2.0 (:D) non può che farci sempre piacere.

Ti invito a leggere sul nostro blog o sul sito del PD le 10 proposte per rilanciare l'università. Finalmente le cose che ci diciamo da anni iniziano a diventare patrimonio di un partito, purtroppo di opposizione, ma che finalmente inizia a guardare il mondo giovanile facendo proposte concrete. Speriamo possano diventare anche patrimonio dei nostri avversari, per il bene dell'Italia.

ciao
pdpoli

Rigitans' ha detto...

off topic:beato te che c'hai il "blogroll" dei blog preferiti con gli aggiornamenti! su libero me los cordo, peccato, perchè è un ottima cosa. comunque grazie per la precisazione