giovedì 6 marzo 2008

Radicali liberi?!?

Alla notizia dell'accordo con i radicali avevo gioito, anche perché avrebbero dato un buon apporto di laicità.
Purtroppo, come al solito, i Radicali hanno iniziato a fare le bizze, solo per avere un briciolo in più di visibilità.
I nove posti in lista li hanno avuti (come da accordo) e in modo sensato due dei nove sono stati messi nella border-line, anche per fare in modo che l'elettorato Radicale lavori per la vittoria (come gli altri).
Invece inizia lo sciopero della fame da parte di Pannella (ma protestare per qualcosa di più importante di due poltrone?) confermando la loro poca serietà.
Bene ha fatto Veltroni a dare un ultimatum!

Buone notizie dalla Sicilia, dove rientra e da capolista Lumia. Di persone così c'è sempre bisogno in parlamento.

5 commenti:

innoxius ha detto...

E' da un po' di tempo che latito dal tuo blog...

Io, come te, considero un valore aggiunto i Radicali come fattore di filone laico-liberale. Dispiace però che non rinuncino al lor caratterino. A questo punto, vadano a ingrossare le liste di Boselli.

Ottimo Lumia; adesso ripensamento delle liste in Sicilia e out Crisafulli.

Claudio Arzani (Arzyncampo) ha detto...

Lo so che tu non capirai mai, ma é proprio questo tuo modo di ragionare che mi permette una certezza: non sarò mai con Uòlter lingua biforcuta scegliendo ora e sempre i valori di sinistra. compreso il fatto che le parole date si mantengono senza furbizie o interpretazioni unilaterali

Pietro_d ha detto...

i valori di sinistra? quale sinistra? quella del socialismo europeo?

a quella sinistra caro anzy siamo più vicini noi...

vincenzo ha detto...

Sono d'accordissimo sull'analisi che fai sui radicali, considerato che accanto al fondamentalismo cattolico dei Teodem, i Radicali non possono che fare bene al PD...spero si responsabilizzino un pò di più!

In sicilia invece queste buone notizie io non le colgo. Per diversi motivi:
1) Lumia, pur essendo presidente della commissione antimafia è una persona che politicamente non stimo: - è un ciellino (questo non lo sa nessuno perchè nessuno conosce la storia politica di Lumia); - non è politicamente molto onesto(non sto qui a raccontare le vicende della costituente del PD dove ha deciso di non candidarsi alla segreteria regionale del PD, dimostrando di poter essere un simbolo di rottura rispetto alle vecchie dirigenze obsolete); - la sicilia potrebbe offrire personalità di spicco che rappresentano la lotta alla mafia quanto lumia (penso ai giovani id ADDIOPIZZO); - non è la sua candidatura a decidere che i valori dell'antimafia siano parte costituente del PD(come lo stesso Lumia ha subito urlato e rimproverato dopo aver letto la sua non candidatura)
2) Credo che il prof. Ignazio marino sia una figura che più mi rappresenta (ma fortunatamente lo eleggeranno i romani)
3) le liste del PD in sicilia, soprattutto al Senato, sono l'esempio negativo di come non si dovrebbero fare le liste. Dal punto di vista generale penso che il PD abbia fatto delle scelte forti e le liste porteranno finalmente un pò di novità in Parlamento! Speriamo questo spirito di novità possa raggingere anche il profondo Sud e non fermarsi, come tutte le cose, a Eboli!

ma con un sistema elettorale così barbaro non possiamo che accettare questo sperando che le cose cambino prima o poi!


ciao
vincenzo

Pietro_d ha detto...

@vincenzo: sai che mi fido di te (o cazz... l'inno del PD) sulle questioni siciliane, visto che sei un espertone della terra del sole!